GIORNATE PROMOZIONALI
Advertisement
GIFT CARD
Advertisement
IN EVIDENZA
SEGUICI SU

L’idrosadenite suppurativa

L’idrosadenite suppurativa

L’idrosadenite suppurativa è un’infiammazione cronica della pelle che causa noduli dolorosi e simili all’acne. Colpisce spesso le aree in cui la pelle si sfrega, come le ascelle, l’inguine e l’area intorno al capezzolo. Alle volte questi noduli possono aprirsi, provocando ascessi che drenano liquido e pus. Mentre gli ascessi guariscono, possono causare cicatrici.

Le cause

La causa principale è l’occlusione dei follicoli piliferi, che una volta bloccati intrappolano i batteri, causando infiammazione e rottura. Le cause dei blocchi non sono sempre note, ma si pensa che fattori come la genetica, l’ambiente e gli ormoni possano svolgere un ruolo. Non dipende da una cattiva igiene e non è contagiosa.

Chi è a rischio d’idrosadenite suppurativa

Di solito inizia dopo la pubertà, o tra i 20 e i 30 anni. È più comune nelle donne, nelle persone con una storia familiare di idrosadenite, nei fumatori e in chi soffre di obesità.

Lieve, moderata e grave

L’idrosadenite può essere di 3 tipi: lieve, moderata o grave.

Lieve

Sono presenti solo uno o pochi noduli in un’area precisa. Ma un caso lieve può anche peggiorare diventando moderato.

Moderato

I casi più moderati includono recidive di noduli che si formano in più aree del corpo, si ingrandiscono e si aprono.

Grave

I noduli lasciano cicatrici e provocano dolore cronico diffuso che può rendere difficile muoversi. A causa della difficoltà di affrontare la patologia, alcune persone sono a rischio di ansia e depressione.

Cura

I trattamenti si concentrano sui sintomi, ma non danno sempre i risultati sperati. A seconda della gravità i trattamenti includono medicinali quali antibiotici, antidolorifici e medicinali che provocano infiammazione. Nei casi più lievi le medicine possono essere applicate sulla pelle, o assunte per via orale.

In generale si consiglia di evitare tutto ciò che può irritare la pelle, non indossare abiti stretti, smettere di fumare e rimanere ad un peso sano.

 

Le informazioni fornite in questo articolo hanno natura generale e sono pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *